SCUOLA DI VITA

SCUOLA DI VITA

Sopravvivere in periferia
è stata una grande scuola.
I miei compagni delle medie
sono per il cinquanta per cento sottoterra
e l’altro cinquanta sta ancora sopravvivendo
chi dentro, chi fuori.
Ho avuto la fortuna di avere dei buoni maestri sottopagati,
che mi hanno avvicinato a Steinbeck,
alla poesia francese
alla letteratura in genere facendomela amare.
Ho amato persino Plutarco e le sue vite parallele quando avevo dieci anni.
E tra scuola di vita e scuola dovuta
il giorno che mi imposero di fare la comunione
mi ricordai di Plutarco e domandai al prete:
“…ma, don Carlo, a chi devo confessare i miei peccati a Dio o agli uomini?”
“A Dio, figliolo…” rispose il prete.
“Allora… si faccia da parte, don Carlo”.
E me ne uscii dalla chiesa sputando l’ostia e in preda a conati di vomito.
Iniziava la mia strada verso il peccato.
Ma del resto…
chi è senza peccato non ha un cazzo da raccontare.

vcc
#chièsenzapeccatononhauncazzodaraccontare

Annunci
di Vincenzo Costantino

Un commento su “SCUOLA DI VITA

  1. Steinbeck, Melville, E.L. Masters, Sylvia Plath, Emily Dickinson, E.A. Poe, Dostoevskij… perché siamo così coglioni da abbandonarli per una vita normale? Che tanto una vita normale non l’ avrà più nessuno? Aguzzini a parte, si intende…

Scrivimi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...