LA TIMIDEZZA DELLA T.

Immagine  

 

Era timida, la t.

Timida come un albero di mele

come una scarpa sinistra.

Si nascondeva talvolta

per essere serena

spariva per ritrovare felicità

e voglia di ridere.

Allora riappariva, ma timidamente

si metteva in fondo

e rideva divertita alla parola

roiat.

Era felice invece

come gli occhi di un bambino

quando, con la complicità e il sostegno

dell’ apostrofo

tornava al suo posto

nella frase

t’amo.

 

vcc

Annunci
di Vincenzo Costantino

Un commento su “LA TIMIDEZZA DELLA T.

Scrivimi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...