UNA GIORNATA QUALUNQUE

 
Le risate intorno sono come spari, tuoni di ignoranza, allegria a sapore umido, come conigli.
Tutti vogliono la Fica. La Fica non si conquista con il petto ma con il cazzo, ma non con quello vero.
In verità è col cazzo che si conquista la Fica!
Si diventa biondi e a volte anche artisti, non c’è nessun tipo di treno che spinge, ognuno di noi ama il rumore, io amo gli aerei, i treni, le macchine ma il rumore dell’idiozia sovrasta sempre tutto. Ci vorrebbe un bastone per controllare se la merda è ancora viva e una volta scoperto mangiarsela. Le stazioni non sono un punto di partenza e neanche di arrivo, sono solo un momento di attesa. Si può anche scegliere di non partire ma non di non arrivare. Ho sempre creduto nella possibilità di diventare grande e più mi guardo intorno più ne sono convinto, perché la gente si limita a voler sembrare bella e non cerca di esserlo davvero.
I duri non nascono, muoiono.
Si crede a volte di avere tempo e poi si scopre più semplicemente di averlo perso.In ognuno di noi c’è un ragno e in ognuno di noi c’è una mosca, l’unica differenza è che il ragno non mangia la merda ma la mosca. A volte non è vero che le domande siano inutili, sono ovvie, allora preferisco rispondere in maniera inutile.Vorrei avere il potere di attingere alle risposte ma non è possibile a meno che tu non ti dichiari come uomo, debole, amorato, stitico e consapevole del tuo ruolo: puoi solo asciugarti la fronte con la carta igienica.
Le strade sono piene di curve ed è per questo che l’italiano medio preferisce le autostrade, il grande italiano preferisce le statali, io preferisco andare a piedi.
Cerchiamo di non prenderci mai sul serio, nel momento stesso in cui lo facciamo potrebbe sembrare che abbiamo qualcosa da dire. Io cerco solo di prendermi in giro, se non altro ho qualcosa da fare.
 È più interessante perdere che vincere. Chi vince ha solo qualcosa da perdere.
Il lato tragico della vita è nel non avere niente da perdere, allora o sei morto o ci sei molto, ma molto vicino.
 
Mr Pall(V.C.C.)
 
Da “IN CLANDESTINITA’ MR PALL INCONTRA MR MALL” Feltrinelli edizioni.
Annunci
di Vincenzo Costantino

Un commento su “UNA GIORNATA QUALUNQUE

  1. daccordo su tanto, ma non su tutto…l’uomo ha un’anima e quando se ne accorge quello che dice diventa poesia, l’uomo ha occhi, ma non sempre li usa per vedere ed allora esistono poeti che guardano per lui e con parole trasmettono immagini, suoni,visioni…la domanda è … quando l’uomo deciderà di essere tale, prendendosi la responsabilità di esserlo? chi non ha niente da perdere non è morto o lo sta per essere, ha solo avuto un’altra visione di se…è nel rischio che non si ha niente da perdere, e la vita è un rischio continuo…chi ha paura di perdere ha paura di vivere, questo è ancora più tragico. un saluto con affetto Stefania

Scrivimi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...